Rakitic-Milan, Abidal: “Rakitic sa che non è nei nostri piani”

La relazione tra Barcellona e Ivan Rakitic sembra aver raggiunto il punto di non ritorno, poiché la stella abbattuta cerca di guadagnare minuti altrove.

 Con la notizia diffusa in pubblico che Ivan non è stato felice la scorsa settimana, il centrocampista croato ha inondato i titoli dei giornali con potenziali mosse in tutta Italia già a gennaio.

 Ivan è apparso per la blaugrana 10 volte in questa stagione, accumulando solo 255 minuti di field field su 7 partite nazionali e 3 di Champions League.

 Oggi, il quotidiano spagnolo Sport ha parlato con il segretario tecnico di Barcellona, ​​Eric Abidal, che ha confermato l’esclusione di Rakitic dai piani: “Rakitic sa che è una decisione sportiva. Deve capirlo. Era già stato avvertito che era fuori dei nostri piani “. Si vocifera che Antonio Conte abbia inizialmente mostrato interesse per la stella di Barcellona, ​​ma gli ultimi rapporti suggeriscono che potrebbe essere sulla buona strada per il lato rosso e nero della città.

 Si dice che il regista dell’AC Milan Boban sia un ammiratore del croato, ma avrebbe bisogno di superare un paio di ostacoli per sbarcare il finalista della Coppa del mondo.

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage
Anthony Privetera

Man Utd subisce un duro colpo dopo che la stella della Juventus ha preso una decisione

Il club inglese Manchester Utd è stato collegato con una mossa di trasferimento di gennaio per l’attaccante della Juventus Mario Mandzukic.

 L’attaccante si è visto diventare un surplus per le esigenze di Torino in questa stagione sotto il nuovo capo Maurizio Sarri e si dice che stia cercando una nuova destinazione durante la finestra di trasferimento invernale per aumentare il suo tempo di gioco.

Secondo l’esperto di trasferimento del Manchester United Duncan Castles, il finalista della coppa del mondo è più interessato a trasferirsi in Qatar, come riportato dal Daily Star.

 Con lo United che inizia la sua peggiore stagione in 30 anni e Mario non ha ancora giocato un solo minuto per la Juventus in questa stagione, la partita ha senso con lo United che cerca di aggiungere esperienza alla sua giovane linea di attacco.

 Castles afferma che a Mandzukic mancherebbe la forma fisica della partita a causa della mancata partita della Juve finora in questa stagione nonostante sia disponibile:

 “Mandzukic è un giocatore decisamente disponibile perché la Juventus lo vuole fuori dai suoi libri.

 “Ha un’offerta dal Qatar, che ha intimato che gli piacerebbe prendere. In quelle circostanze la Juventus avrebbe finanziato parte dei suoi stipendi.” È stato messo da parte dalla squadra della Juventus in Champions League, messo fuori gioco dalla sua squadra.

 “Quindi stai prendendo un giocatore più anziano, anche se uno che si è sempre mantenuto in buone condizioni in passato, che non è in forma in termini di aver giocato a calcio nel club.

 “Quindi ci sarà un ulteriore rischio lì. Ma è un obiettivo centrale per il Manchester United e hanno lavorato molto su questo.”

 Mandzukic è apparso per i bianconeri 33 volte la scorsa stagione, segnando 10 gol nel processo.

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage
Anthony Privetera

Lautaro-Barcelona, ​​Abidal: “Lo conosciamo, è un giocatore completo”

Lautaro Martinez ha catturato i riflettori della Serie A e il cuore di tutti i fan dell’Inter da quando si sono uniti ai nerazzurri all’inizio della stagione 2018/19.

Introdotto per circa 25 milioni di euro, ‘El Toro’ ha giocato 16 volte in questa stagione, segnando 8 gol nel processo di cui 3 in Champions League.
  
  La sua ascesa ai vertici ha attirato l’attenzione di alcuni dei migliori club europei, in particolare il Barcellona e il Manchester United, con il primo ammiratore appassionato di Martinez e delle sue radici.
  
  Il regista del Barcellona Eric Abidal ha voluto commentare e “strizzare l’occhio” al media spagnolo “Mundo Deportivo” sull’ex giocatore di corse oggi:
  
  “È un giocatore completo, sta raggiungendo un livello molto alto. È un giocatore che conosciamo, ci sono altri giocatori che hanno molta qualità”.
  
  Per ulteriori notizie visita la nostra homepage
Anthony Privetera

Esclusivo: nessun ritorno dell’Inter per Nainggolan in ripresa

Il Ninja è tornato!

 Dopo aver ripreso con il Cagliari, sta vincendo la sua sfida e godendo di una serie eroica di spettacoli ed è incantato in Sardegna.

 La sua ripresa nella forma ha portato i fan dell’Inter a chiedersi se fosse giusto o meno prestare il giocatore belga a un solo anno dall’acquisto da Roma.

 Eppure, la domanda su un possibile ritorno di Radja? La risposta è chiara:

 La leadership nerazzurra non rimpiange la sua scelta, Nainggolan non è prevista per un ritorno a gennaio, sia per quanto riguarda gli accordi con Giulini, ma soprattutto perché entrambe le parti hanno preso una strada diversa. LA DECISIONE –

 L’Inter come squadra anche prima dell’arrivo di Antonio Conte, poi con la sua approvazione finale, ha deciso di cambiare lo stigma comportamentale e tecnico dei giocatori e della squadra nel suo insieme.

 Questo è il motivo per cui Radja non è considerato un rimpianto, ma c’era la totale convinzione di poter fare bene a Cagliari. Di conseguenza, le strade sono state divise per il bene di tutti, con piani che tornerà ai Nerazzurri a giugno e salverà il suo valore di mercato.

 Nainggolan da parte sua si è sentito scaricato e si sta vendicando di cui era molto appassionato, ma sa che l’Inter ora lo considera un giocatore del passato. Sebbene sia impossibile prevedere il futuro, i Nerazzuri e i Ninja non sono mai stati più lontani.

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage
Anthony Privetera

Inter, Sensi non tornerà in azione

L’Inter ha in programma di proteggere la longevità del nuovo centrocampista Stefano Sensi piuttosto che affrettarlo a giocare troppo presto, come riportato da Sky Sports Italia.

 Si dice che il 24enne sia parte integrante della squadra di Antonio Conte ed è evidente che, quando è in campo, le prestazioni della squadra raggiungono un diverso livello di qualità. Come risultato della sua presenza, l’Inter sembra più comoda, composta e strutturata.

 A seguito di un infortunio contro i rivali ad ottobre, Stefano ha visto la sua forma fisica prendere una strada incoerente, probabilmente a causa della corsa troppo veloce contro il Dortmund. L’ex centrocampista del Sassuolo si è esibito per 22 minuti nella drammatica sconfitta per 3-2 in Champions League del mese scorso, ma era evidente che non era in piena forma fisica e di conseguenza non è apparso nelle ultime due partite in Italia.

 Ciò potrebbe significare che il club non è pronto a riportare Stefano in azione contro il Torino, ma piuttosto attendere fino al calendario di Praga Slavia il 23 novembre.

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage.
Anthony Privetera

Il regista dell’Inter Ausilio a Londra per incontri mirati

Con molti agenti liberi che si profilano sul mercato questo gennaio, i direttori dei trasferimenti dell’Inter hanno tenuto d’occhio determinati giocatori della Premier League. Infatti, quando mancano sei mesi al contratto di un giocatore, le altre società possono negoziare ufficialmente un accordo.

 Secondo il regista dell’Inter Spurs-web Piere Ausilio è stato avvistato a Londra questa settimana durante la pausa internazionale e si dice che abbia incontrato Spurs e Chelsea sulle potenziali firme di Jan Vertonghen, Christian Eriksen e Toby Alderweireld. Il Daily Mail riferisce inoltre che Ausilio ha viaggiato a Londra questa settimana per colpire l’attaccante del Chelsea Olivier Giroud e il trio del nord di Londra. Resta da vedere come il mercato cercherà i nerazzurri, ma è chiaro che il manager Antonio Conte ha chiesto al management di rafforzare la squadra in vista della seconda metà della stagione.

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage
Anthony Privetera

Napoli, Mertens-Callejon: offerte di rinnovo e dettagli

Con i loro contratti rispettati in scadenza a giugno 2020, il Napoli deve agire rapidamente in termini di soluzione con i giocatori di punta Mertens e Callejon.
  
  Mentre il rinnovo sembra complicato, il Corriere dello Sport ha svelato oggi quali sono state le ultime proposte di De Laurentiis ad entrambi i giocatori:
  
  “Per Mertens e Callejon ci sono alcune sirene cinesi, ma in occasione del viaggio a Salisburgo avremmo avanzato l’ultima proposta per il rinnovo del contratto in scadenza alla fine della stagione.
  
  “Altri due anni con le stesse cifre attuali. Altri sei milioni (tre all’anno), quindi, sia per l’uno che per l’altro, fino al 2022, ma al momento non vi è stata alcuna risposta”.
  
  
  
  
Anthony

Milano: Donnarumma in partenza, l’ultima risorsa di Ibra?

Oggi due argomenti sono sulle labbra dei fan di Milano. Il ritorno di Ibra e il rinnovamento di Donnarumma.

 Successivamente ha visto il suo tempo a Milano fare turbolenti giri intorno al suo salario, ai suoi sforzi e ai suoi livelli di impegno.

 Sul primo argomento, abbiamo ampiamente esaminato la possibilità del ritorno dello svedese, ma sottolineando il fatto che probabilmente un anno fa sarebbe stato decisivo per agganciare il quarto posto, mentre quest’anno potrebbe servire, al massimo, a raggiungere un piazzamento Uefa . È davvero la sfida che Zlatan sta cercando?

 Si dice che Zlatan sarebbe tornato sul lato rosso e nero di Milano se non ci fosse un’offerta più attraente altrove.

 In termini di Donnarumma in partenza, se Ibra arriva davvero, non si può fare a meno di capire che i due affari sarebbero strettamente collegati. Quando vi fu l’ultimo rinnovamento di Donnarumma, i rapporti tra Mino Raiola e la dirigenza rossonera furono pessimi. Raiola ha capito che sarebbe stato difficile ipotizzare uno scenario di collaborazione e commissioni extra in caso di vendita pianificata. Era “soddisfatto” di strappare un sontuoso contratto da Fassone e Mirabelli per Gigio e suo fratello, un contratto totalmente fuori budget per le casse e le ambizioni rossonere. Raiola sapeva che il duo non sarebbe durato a lungo e sapeva che grazie alla giovanissima età del suo cliente poteva ripetere il suo schema di lavoro a distanza di pochissimi. E questo sta succedendo.

 Ora il rapporto tra Raiola e gli ufficiali rossoneri è molto migliore e non c’è preclusione nel lavorare con lui. Pertanto Raiola può stabilire un rinnovo del contratto a Donnarumma più in linea con i fondi rossoneri, ma che già prevede una vendita scontata in tempi brevissimi. Il tutto condito da una prestazione, quella di Gigio, che nonostante le avventure della squadra rimane ai massimi livelli.

 Donnarumma è davvero destinato a diventare uno dei portieri più forti del mondo e come tale dovrà giocare in una delle squadre più forti e più ricche del mondo. Milano non fa più parte di questo livello d’élite.

 Pertanto, sfortunatamente, deve essere accettato, Gigio partirà. Forse a giugno. Non possiamo resistere. Non ci resta che sperare che la sua partenza avvenga nel modo più redditizio per Milano
Anthony Privetera

Rivelato: quanto Barcellona vuole per la Juve e il Milan

Non è un segreto che Ivan Rakitic abbia attirato l’interesse di Milan e Juventus, dato che il croato dovrebbe lasciare Barcellona a gennaio. Non è contento della mancanza di tempo di gioco, quindi pronto a ricominciare altrove. Secondo Mundo Deportivo, tuttavia, l’operazione non sarà economica. Il Barcellona ha già respinto un’offerta di € 15 milioni per il centrocampista, chiedendo almeno € 35 milioni per lasciarlo andare. Resta da vedere se sono disposti a muoversi un po ‘. Per ulteriori notizie, visita la nostra homepage.

Agente di Torreira: “Nuovo ruolo che lo rende infelice”

L’uruguaiano si è unito all’Arsenal nel 2018 dalla Sampdoria per poco più di £ 25 milioni ed è stato accolto dai fan dell’Arsenal che chiedevano un centrocampista combattivo.

 Combina questo con un display elettrico ai mondiali del 2018, e tutto sembrava come se si stesse unendo per Lucas, e l’Arsenal ne era il beneficiario.

 Inizialmente Torreira è apparso ai Gunners, aggiungendo un po ‘di qualità tecnica necessaria al centrocampo centrale. Tuttavia, questa stagione ha visto il manager Unai Emery schierare il 23enne in un ruolo di mossa avanzata, il che significa meno tempo sulla palla e più tempo in giro a guardare senza meta.

 L’agente di Torreira Pablo Bentancur ha parlato dell’insoddisfazione del suo cliente per il ruolo, mentre ci occupavamo: “Torreira sta andando bene all’Arsenal, anche se il cambio di ruolo non lo rende felice, ma bisogna dire che quest’anno l’intero team non lo è sta andando bene “, ha detto a Radio Marteof.

 “Non so come stanno le cose, ma penso che l’Arsenal voglia tenerlo … Nel nuovo ruolo, non è a suo agio ma rispettiamo le decisioni dell’allenatore, poi vedremo cosa succede.”

 Per ulteriori notizie vai alla nostra homepage
Anthony Privetera