Milano respinge l’offerta di RCD Mallorca per Laxalt

I giganti italiani della Serie A AC Milan hanno respinto un’offerta dell’RCD Mallorca spagnolo Liga per il terzino sinistro Diego Laxalt.

 Il 26enne sta attualmente spendendo un prestito stagionale nel club italiano Torino e probabilmente tornerà a Milano nell’estate del 2020.

 Calciomercato.com può confermare che il club milanese ha rifiutato il prestito di Maiorca più l’offerta di riscatto per Laxalt e il giocatore è ora impostato per rimanere a Torino per il resto della campagna.

 L’Uruguay International è una presenza permanente per il Torino in questa stagione, dove ha rappresentato la sua squadra attuale in 16 partite in tutte le competizioni, riuscendo a fornire un singolo assist. Laxalt è un giocatore milanese dall’estate 2018 quando si è trasferito dai rivali del campionato genovese per una commissione di trasferimento di 15 milioni di euro.

 Da allora, Laxalt ha rappresentato i rossoneri in 29 partite in tutte le competizioni, riuscendo a fornire un aiuto solitario.

 Per ulteriori aggiornamenti, visita la nostra home page.
Daniele Longo

Dalla Spagna: Barcellona sta valutando di trasferirsi per il Piatek di Milano a gennaio

I giganti spagnoli della Liga, l’FC Barcelona, ​​stanno prendendo in considerazione la possibilità di fare una mossa per il gruppo italiano di Serie A, il Krzysztof Piątek dell’AC Milan nella finestra dei trasferimenti in corso, come da Mundo Deportivo.

 Il club catalano ha poche possibilità di attaccare dopo che un grave infortunio ha escluso l’attaccante di prima scelta Luis Suarez per almeno quattro mesi.

 A tal fine, secondo l’ultimo rapporto, la gerarchia di Barca si riunirà lunedì mentre stanno valutando la possibilità di fare una mossa per Piątek nella finestra di trasferimento di gennaio. L’Internazionale polacca è stata collegata con un allontanamento dal club con sede a Milano dopo l’arrivo dell’attaccante veterano Zlatan Ibrahimović come free-agent dopo il suo contratto con il franchise della Major League Soccer (MLS) Las Angeles (LA) Galaxy è arrivato a un termina il 31 dicembre.

 Piątek è a Milano dal gennaio 2018 quando si è trasferito dai rivali del Genoa per una commissione di trasferimento di 38 milioni di euro.

 Per ulteriori aggiornamenti, visita la nostra home page.

Rapporto: PSG respinge l’offerta di Atletico per l’attaccante stellare

I giganti della Ligue 1 francese Paris Saint Germain (PSG) hanno respinto un’offerta di € 10 milioni dall’attrezzatura spagnola La Liga Atletico Madrid per l’attaccante veterano Edinson Cavani, secondo L’Equipe citato da Calciomercato.com.
  
  L’Uruguay International è nell’ultimo anno del suo contratto con il club con sede a Parigi e sembra sicuro di lasciare il club nel prossimo futuro.
  
  Secondo l’ultimo rapporto, il PSG ha respinto i 10 milioni di euro dell’Atletico per Cavani in quanto chiedono 30 milioni di euro per la partenza dell’ex attaccante del Napoli nella finestra dei trasferimenti di gennaio.
  
  Per ulteriori aggiornamenti, visita la nostra home page.
  

L’Inter, Politano potrebbe ancora unirsi alla Roma nonostante il crollo: l’ultimo

Il fallito scambio tra Spinazzola e Politano potrebbe non aver portato a una totale interruzione dei negoziati tra Inter e Roma, almeno per il momento. L’ex uomo del Sassuolo tornò molto deluso dalla capitale e parlò al club nerazzurro in cambio di una promessa.

 Come riportato da Calciomercato.com, Marotta proverà a vendere l’ala per un profitto per aumentare il budget, ma se non ci riesce, farà un passo indietro e tornerà sulla pista della Roma, che non si è arresa. sul giocatore ancora.

 Esiste la possibilità di riaprire tutto sulla base di un prestito con obbligo di acquisto. Politano ha rivelato ancora una volta quale sia il suo desiderio: raggiungere la capitale il più presto possibile per trovare il suo ritmo con il Giallorosso. I negoziati tra Inter e Roma, quindi, non sono ancora stati conclusi. Una possibilità mantenuta viva soprattutto dall’entourage del giocatore.

 Per ulteriori notizie, visita la nostra homepage.

Cronaca: La Liga si unisce a Everton in gara per il centrocampista dell’Inter, l’ultimo

Il futuro di Matias Vecino con l’Inter deve ancora essere deciso, poiché le voci di una partenza di questo mese hanno preso piede negli ultimi giorni. A quanto pare, i nerazzurri potevano scaricare il centrocampista uruguaiano per finanziare acquisti sul mercato dei trasferimenti. L’ex uomo della Fiorentina è stato aggiunto all’elenco dei giocatori che possono essere venduti questo mese, come riportato dalla Gazzetta Dello Sport questa mattina (via TuttoMercatoWeb). In altre parole, Ausilio e Marotta sono aperti a valutare le offerte. Everton ha chiesto informazioni sul giocatore, mentre il giornale continua, cercando di rafforzare la propria squadra con un nuovo centrocampista. Tuttavia, non sono i soli interessati ai servizi di Vecino, poiché anche il Sevilla ha chiesto informazioni. Pertanto, spetta all’Inter prendere una decisione sul suo futuro. Se dovesse lasciare il club, potrebbe firmare un sostituto per Antonio Conte mentre la gara dello Scudetto sta diventando sempre più dura. Per ulteriori notizie, visita la nostra homepage.

Cronaca: l’AC Milan è appassionato dell’ala della Roma in quanto agente vuole un trasferimento

L’AC Milan rimane attivo sul mercato dei trasferimenti dopo aver portato Ibrahimovic, Kjaer e Begovic. Secondo gli ultimi rapporti, i rossoneri sono ancora entusiasti di firmare un’ala, nonostante le prestazioni positive di Castillejo e Rebic negli ultimi tempi. Sky Italia (via MilanNews.it) afferma che la squadra di San Sido sta insistendo per portare Cengiz Under dalla Roma, poiché l’agente del giocatore vuole che il suo cliente trovi un nuovo club questo mese. Tuttavia, i giallorossi non si muoveranno sulle loro richieste e quindi l’offerta di Milano dovrà essere adeguata, secondo il rapporto. Pertanto, resta da vedere se l’internazionale turco può spostarsi verso nord, anche se per ora non sembra probabile. Inoltre, come detto, Castillejo e Rebic hanno fatto bene nelle ultime due partite e la direzione dovrà prendere una decisione su chi andare avanti. Per ulteriori notizie, visita la nostra homepage.

Il bluff di Mourinho spinge Eriksen verso l’Inter: cosa manca per chiudere

“Domani (oggi, ndr) Eriksen giocherà”, ha dichiarato José Mourinho ieri alla conferenza stampa alla vigilia della partita dei suoi Spurs contro Watford (via calciomercato).

 Oggi, all’inizio della partita, alle 13.30, il danese si è seduto in panchina a Tottenham, non lontano da quello speciale. Un vero bluff da parte dell’allenatore portoghese, che ieri ha detto sui sentimenti positivi dell’Inter per la negoziazione:

 “Se sono ottimisti, vuol dire che sono pronti a farci un’offerta, cosa che non è ancora avvenuta. Chiedi all’agente, lui ne sa più di me. Sono sorpreso quando vedo le persone responsabili parlarne.”

 La situazione, tuttavia, è molto diversa da quella descritta da Mourinho prima della partita. Per la cronaca, la partita con Watford si è conclusa 0-0 ed Eriksen è entrato al 73 ° minuto al posto di Alli, senza influenzare il risultato finale.

 Eriksen e Inter hanno davvero raggiunto un patto di ferro nell’ultima settimana. La cena a Milano tra Beppe Marotta e il suo agente Martin Schoots ha organizzato ogni dettaglio che include un contratto da 8 milioni di euro fino al 2024, con bonus che raggiungeranno i 2 milioni. Quindi cosa manca? Gli intermediari sono al lavoro per cercare di chiudere rapidamente l’operazione. La proposta dell’Inter raggiunge i 15 milioni in totale, il Tottenham continua a non scendere sotto i 20.

 Sono in atto continui contatti tra le parti per sbloccare la situazione nei prossimi giorni, con Eriksen che è sempre più lontano dal Tottenham e non vede l’ora di indossare i nerazzurri.

 Il bluff di Mourinho sembra averlo solo avvicinato all’Inter: ora anche lo Special One sembra rassegnato all’idea di vedere il danese nella sua ex squadra.

 Per maggiori notizie visita la nostra homepage
Anthony Privetera

Juve: dopo Kulusevski vanno a Chiesa e Tonali

La Juventus stasera all’Allianz Stadium dovrà affrontare un rivale del futuro, quello di Dejan Kulusevski, che ha già prenotato il suo posto per la Juve la prossima stagione.

 I bianconeri avrebbero voluto portarsi immediatamente a Torino, ma Parma ha battuto i pugni solo per trattenerlo. Dopo questa giovane firma, la Juventus rivolge la sua attenzione ai suoi prossimi obiettivi.

 In primo luogo, e nessuna sorpresa qui, è l’uomo di punta Chiesa della Fiorentina. Le due parti si scontreranno il 2 febbraio e questo sarà il momento in cui Paratici stipula un accordo.

 Calciomercato riferisce che questo è il momento in cui la Juventus presenterà sul serio l’offerta per l’ala nazionale italiana, quando anche la rivalità con l’Inter culminerà sul mercato e Chiesa sarà uno dei gioielli più combattuti. L’altro sarà Sandro Tonali, centrocampista bresciano che visiterà Torino come rivale il 16 febbraio. La Juventus ha provato nei giorni scorsi a contattare il Brescia per presentare una prima proposta di offerta e battere la ricchissima competizione (italiana con l’Inter e straniera del Liverpool).

 Cellinohe ha risposto che vorrebbe aspettare il campionato europeo di giugno, dove Tonali verrà inserito nella squadra, prima di ascoltare le offerte.

 Per maggiori notizie visita la nostra homepage
Anthony Privetera

L’Inter chiude due vendite: accordo per Lazaro, cifre e percentuali per Gabigol

Eriksen è quasi arrivato, anche Mosè e Giroud. L’Inter lavora per rafforzarsi ma si concentra con la sua gestione anche su diverse disposizioni (via calciomercato).

 Matias Vecino è in attesa di proposte concrete, dai primi giorni della prossima settimana Marotta e Ausilio si aspettano di sbloccare l’uscita di Valentino Lazaro verso Newcastle.

 Il suo agente era presente in tribuna per seguire la partita di Magpies Premier League e il giocatore è pronto a dire di sì. Questo insieme alla trattativa per venderlo in prestito con il diritto di riscatto procede bene, la convinzione è che Lazaro possa partire presto per fare spazio a Victor Moses. L’accordo finale è vicino anche alla vendita di Gabigol a Flamengo che è ora alla svolta. L’intermediario Bertolucci ha già incontrato l’Inter giovedì, ora ha in programma di sbloccare tutto per una cifra di circa 17 milioni di euro più una percentuale sulla futura rivendita che sarà stabilita tra il 10 e il 20%, l’ultimo dettaglio da presentare prima che l’Inter affermi arrivederci al brasiliano che non ha ricevuto offerte concrete se non dalla Cina, prima che la riforma degli impegni fosse modificata, facendo sparire tutto.

 Quindi Gabigol fa le valigie e anche Lazaro … mentre restiamo ad aspettare Vecino.

 Per maggiori notizie visita la nostra homepage
Anthony Privetera

Inter, prime parole di Young: “Il successo sta tornando al club”

È ufficiale, Ashley Young è un giocatore dell’Inter. Il 34enne è il terzo inglese ad aver aderito all’Inter, seguendo le orme della leggenda dell’Inter Paul Ince e Gerald Hitchens.

 Young ha avuto le sue prime parole da dire come giocatore dell’Inter (tramite l’Inter Worldwide).

 “È fantastico essere qui ed essere parte della famiglia dell’Inter. Oggi è stata una grande giornata per me.” Young ha citato i media dell’Inter, mentre camminava con gioia per il San Siro prendendo tutto.

 Ashley Young è stato molto espressivo dei suoi sentimenti ed emozioni mentre parlava con l’Inter TV.

 “Paul Ince è una leggenda. Se potessi seguire le sue orme che mi renderebbero molto felice. Il mio messaggio ai fan è che il successo sta tornando al Club. Ecco perché sono qui, voglio aiutare il team a raggiungere i suoi obiettivi. ”L’ormai ex Manchester United arriva con anni di esperienza ai massimi livelli, avendo giocato con Sir Alex Ferguson e sollevando il trofeo della Premier League inglese sotto il grande Scott.

Young ha anche una Coppa d’Inghilterra e una medaglia da campione di Europa League da aggiungere a quella collezione, e sarà desideroso di impressionare Conte per ottenere una proroga di un anno sul contratto di 6 mesi che ha guadagnato.

 Resta da vedere dove Conte abbia intenzione di inserire Young nella formazione dell’Inter, visto che l’inglese ha una serie versatile di caratteristiche che lo hanno visto scendere in campo su tutti i lati sinistro e destro del campo al Manchester United sopra ultimi 7 anni.

 Per maggiori notizie visita la nostra homepage

 
Anthony Privetera