Esclusivo: la Juve segue da vicino la sensazione adolescenziale

È il nome sulla bocca di tutti, l’adolescente che segna in Champions League e ha tutti i migliori club interessati. Un anno e mezzo fa, il trasferimento di Erling Braut Haaland dalla Juventus è stato praticamente bloccato dai bianconeri, poi rifiutato dal giocatore per lasciare Molde per il Salisburgo, lo stesso attaccante ha confermato. Una scelta saggia, ma oggi lo scenario è completamente cambiato e la Juve è sicuramente tra i migliori club in Europa che hanno raccolto informazioni sull’attaccante di gioielli di Salisburgo, nato nel 2000.

 Cambio di idee. Fabio Paratici e i suoi uomini conoscono i progressi a memoria, oggi Haaland è cresciuto e i Biaconeri sono attivi – perché a differenza del 2018 – il giocatore saprebbe seriamente considerare la Juve. Sa bene che potrebbe arrivare come una stella e non come un giovane destinato a essere prestato, come un anno e mezzo fa. Ma Haaland stesso non è andato oltre: nessuna decisione presa, vuole concentrarsi sul calcio e ascoltare tutte le squadre interessate. Da quelli in Germania, Inghilterra e per non dimenticare Barcellona che stanno cercando il loro erede a Suarez. Il prezzo. Da parte loro, Salisburgo è già stato molto chiaro all’entourage di Haaland: il prezzo reale sarà fatto a giugno, tenderà ad aumentare per ogni goal che segna – proprio come Luka Jovic per Francoforte la scorsa stagione. La Juventus lo sa bene, studia Haaland ma la competizione sarà immensa. Una cosa è certa, Haaland non respingerebbe la prospettiva di considerare la Juventus oggi.

Leave a Comment